Le Pittule salentine

 Le Pittule salentine

Le pittule sono un piatto tradizionale della cucina pugliese, particolarmente diffuso nella zona del Salento. Si tratta di una sorta di frittella salata, realizzata con pochi ingredienti semplici ma gustosi. 

Per preparare le pittule, occorrono i seguenti ingredienti:

  • 500 grammi di farina di grano duro
  • 25 grammi di lievito di birra fresco
  • 300 ml di acqua tiepida
  • sale q.b
  • olio extravergine d’oliva per friggere

La ricetta prevede innanzitutto la preparazione dell’impasto. 

In una ciotola, sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida e mescolare bene. 

Aggiungere quindi la farina poco alla volta, continuando a mescolare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. 

Aggiungere sale secondo il proprio gusto.

A questo punto, coprire la ciotola con un canovaccio pulito e lasciare lievitare l’impasto per almeno un’ora in un luogo caldo e privo di correnti d’aria; l’impasto dovrà raddoppiare di volume.

Dopo il tempo di lievitazione, prendere l’impasto e formare delle palline grandi quanto una noce. 

Schiacciare leggermente ogni pallina con le mani per dare loro la forma tipica delle pittule.

In una padella capiente, versare abbondante olio extravergine d’oliva e portarlo ad una temperatura di circa 180 gradi.

Friggere le pittule poche alla volta, fino a quando nonrisultano ben dorate su entrambi i lati.

Una volta pronte, scolare le pittule su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio. Servire calde come antipasto o accompagnamento a piatti di carne o pesce.
Le pittule sono un piatto semplice ma molto gustoso, ideale da preparare in occasione di feste o cene con amici. 

01-33-58-58_512
Segnalazioni, foto, video o per la tua pubblicità puoi premere qui! ⬆️
0 Shares

Articoli Correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *